marketwatchI numeri dicono che un rimbalzo c’è stato ma ancora troppo timido per gridare al l’inversione, specie per l’Italia che è un po’ in affanno e sottoperforma abbondantemente il Dax. Le resistenze rimangono inviolate, occorre qualcosa di più per poter sperare in un ritorno di un torello primaverile.

Ftsemib

Ftsemib

 

FTSEMIBIl Ftsemib ha battuto un colpo ed ha recuperato oltre un 2% dai minimi ma si mantiene sotto alla resistenza a 17446 evidenziata in figura (sbavata ma non abbattuta in chiusura settimanale). Ne consegue che rimaniamo sul giudizio BEARISH. Tra questo livello e i minimi della settimana precedente è prudente stare fermi…

Dax

Dax

DAX30Il Dax a differenza del Ftsemib rompe la sua resistenza più prossima a 9290 e fa  ben sperare per un ritorno in area 10000 verso la trendline ribassista. Il trend settimanale è sempre BEARISH ma manca un tocco per portarsi a NEUTRAL . 

S&P500

S&P500

S&P500 La settimana scorsa abbiamo scritto che un ritorno sopra 1900 sarebbe stata occasione di short e così i miei modelli hanno fatto shortando. Tuttavia il superamento dei massimi di due settimane fa alimenterebbe invece la forza dei rialzisti, in quel caso ci gireremmo da BEARISH a NEUTRAL.

BTP e BUND: Poco da dire su questi due mercati se non che confermiamo i giudizi Bullish per il Bund e neutral per il Btp.

CRUDE OIL: Sotto 34 dollari non si può parlare di inversione. Rimaniamo su giudizio BEARISH.

EURO DOLLARO: giudizio invariato a NEUTRAL.

GOLD: La scorsa settimana ci siamo girati a BULLISH con riserva nel senso che ci attendevamo un ribasso che c’è stato, se il pullback si ferma qui e riparte il segnale sarà di quelli buoni… Lo scopriremo solo vivendo.

Grafici: Visualtrader, Marketwatch Fida