Report

Report: ennesimo colpo di reni sui supporti

Le minacce coreane tornano d’attualità e si fanno più concrete. E’ probabile quindi che si assista a borse deboli in apertura lunedì. Se così fosse questo collimerebbe con un quadro tecnico in cui le resistenze la fanno ancora da padrone e con un Dax che non è ancora uscito dal canale ribassista di breve.

Guardiamo nel dettaglio la situazione.

FTSEMIB: Giudizio BULLISH da dicembre. Il Ftsemib da 5 settimane è tornato piatto. Sopra 22150 avremmo un nuovo segnale rialzista con target 22800. Un cambiamento del trend si avrebbe sotto a 21000 punti.

DAX30: La scorsa settimana avevamo scritto: “[…] o risale con un bel colpo di reni o si rischia, sotto i 12000 punti di passare da bullish a bearish, almeno nel breve“. Il colpo di reni c’è stato e il Dax ha chiuso sopra alla mm200 ma trova le resistenze statiche e dinamiche proprio sui massimi della settimana. Antenne diritte…

S&P500: Siamo sempre con un bel torello ma solo un close sopra 2480 scongiurerebbe nel breve il rischio di un ritorno a 2419. BULLISH.

BUND: Possiamo pari pari replicare il commento della scorsa settimana: “Situazione di stallo, moderatamente rialzista. Resistenza a 165 (colpito il target per chi segue la rubrica roboadvisor daily) e supporto a 160“. Vedremo se post scadenze tecniche la volatilità aumenterà. Per il BTP qualche tensione si potrebbe avere in settembre sul test della tenuta del Governo su ius soli.

EURO DOLLARO: L’euro ha sbavato 1,20 per poi scendere in area 1,18 come auspicato la scorsa settimana e ora dovremmo rimanere in trading range per diverse sedute. Solo la rottura di 1,17 muterebbe la prospettiva.

DISCLAIMER: I risultati passati non costituiscono alcuna garanzia di ottenerne di simili in futuro. Chi investe o esercita una attività  speculativa lo fa sotto la propria responsabilità, conscio dei rischi intrinsechi e delle perdite che una tale operatività  può generare.

Leave a Comment